La villa

Storia ed eleganza

La prestigiosa Villa Massari fu fatta costruire nel 1718-1722 dal cardinale Tommaso Ruffo, vescovo e legato pontificio di Ferrara, che la destinò a luogo di residenza e villeggiatura per sé e i prelati suoi successori, su progetto di Tommaso Mattei, architetto romano, rinomato autore di palazzi e chiese a Roma, nonché del contemporaneo Palazzo Arcivescovile di Ferrara.

La villa è la costruzione centrale di un complesso di tre edifici autonomi, disposti simmetricamente a C, all’interno del parco. I due edifici laterali di forma rettangolare costituivano inizialmente le cucine e le scuderie. Nel 1799 l’intero complesso venne acquistato dalla famiglia dei duchi Massari, banchieri e grandi proprietari terrieri già proprietari di Palazzo Massari di Ferrara, che la ristrutturò e utilizzò come residenza estiva. Un loro discendente, Galeazzo, alla fine dell’ottocento trasformò le scuderie in un teatro, all’interno interamente affrescato, affinché sua moglie, la celebre cantante verdiana Maria Waldman, vi si potesse esibire privatamente.

Dal 1986 la villa ed il parco sono di proprietà della famiglia Mazzoni di Ferrara, che ne ha commissionato il recente restauro conservativo.

Facilmente raggiungibile da sia Ferrara che da altre città grazie alla sua prossimità all’autostrada. Villa Massari è disponibile per ospitare eventi, matrimoni, cerimonie, feste private, meeting anche di grandi dimensioni. Le bellissime sale del piano terra della villa, dotate di impianto di riscaldamento e climatizzazione, insieme al teatro garantiscono una soluzione di prestigio anche in caso di maltempo.

Il complesso si trova a pochi km da Ferrara, ed è facilmente raggiungibile anche da Bologna, Ravenna e Rovigo grazie alla sua prossimità al raccordo autostradale Ferrara-Portogaribaldi.

Contattaci per info & prenotazioni

Informativa estesa sull'uso dei cookies